CategoriaTips and Tricks

Google Chrome non stampa ma salva: problema risolto!

Avviando una stampa da Google Chrome viene visualizzato di default solo il tasto “Salva” per salvare la stampa in un file PDF.
Vediamo come risolvere la questione e far tornare il solito tasto “Stampa” per tornare ad invocare la stampante regolarmente.

Può capitare che cercando di stampare una pagina web dal browser Google Chrome, compaia il tasto Salva anziché il classico tasto Stampa.
Cliccando su Salva la pagina verrà salvata in formato PDF e sarà possibile stamparla attraverso un lettore come Adobe Acrobat Reader.
Ovviamente questa non può rappresentare una valida risoluzione del problema.

La prima azione che istintivamente verrebbe di fare è quella di controllare che la stampate risulti ancora correttamente installata nel sistema e che sia ancora impostata come predefinita.
Se anche dopo tali controlli tutto risulti perfettamente in regola, la questione potrebbe essere molto più banale e dovuta ad un errato settaggio attivato in maniera involontaria.

Continua a leggere…

Proviamo in anteprima Office Mobile per iOS, la nuova app all-in-one

Microsoft presenta il nuovo Office Mobile, un’applicazione sviluppata per gestire l’intera produttività lavorativa da iPhone, combinando Word, Excel e PowerPoint. Scopriamo come scaricarla ed installarla in anteprima con TestFlight.

Office Mobile è la nuova applicazione di Microsoft per iOS e Android che combina gli strumenti di Word, Excel e PowerPoint in un unico centro nevralgico, con particolari funzionalità in grado di sfruttare i punti di forza unici degli smartphone per creare un’esperienza Office più semplice, ma decisamente più performante in mobilità.

L’app introduce una serie di interessanti funzioni che aiutano a semplificare e velocizzare la creazione dei documenti, con la possibilità di collaborare in tempo reale con colleghi e dipendenti oltre, ovviamente, ad archiviare e accedere ai documenti condivisi nel cloud.

Continua a leggere…

Problema: Al momento iTunes Store non è in grado di elaborare gli acquisti

Ecco come risolvere il fastidioso problema del continuo messaggio di errore di iTunes Store su iPhone e iPad.

Dopo l’aggiornamento ad iOS 13 diversi utenti segnalano il comparire costante dell’errore “The iTunes Store is unable to process purchases at this time. Please try again later”, ovvero “Al momento iTunes Store non è in grado di elaborare gli acquisti. Riprova più tardi”. Una simile problematica è già stata riscontrata diverse volte in passato in circostanze simili, ma come per le scorse volte non dovrebbe trattarsi nulla di particolarmente grave.

Per risolvere il noioso problema dovrebbe essere sufficiente effettuare il logout dal proprio ID Apple, riavviare il dispositivo ed effettuare nuovamente il login. Tutto qui.
Ricordo che è possibile effettuare il logout dalle Impostazioni di iOS, tappando in alto sul proprio nome e dunque selezionando il tasto “Esci” posto in fondo alla schermata.

Continua a leggere…

Come giocare a Call of Duty Mobile da MacBook e iMac

Scopriamo come giocare a Call of Duty Mobile da computer con macOS ricorrendo ad un particolare software di emulazione Android. Vediamo inoltre come settare il software per fare un corretto uso di mouse e tastiera per i comandi di gioco.

Call of Duty Mobile è diventato ben presto un titolo di estremo successo, merito delle meccaniche di gioco molto simili alla versione console, della grafica molto accattivante ed al gran numero di giocatori che permettono un matchmaking decisamente veloce. La licenza free to play con la presenza di acquisti in-app non obbligatori per la vittoria hanno permesso una rapidissima crescita degli utenti online.

Continua a leggere…

Problema iPhone 6s e 6s Plus non si accende: riparazione gratuita

Apple avvia un programma di richiamo per gli iPhone 6s e 6s Plus che presentano un particolare problema di accensione. Ecco tutti i dettagli per scoprire se si è idonei alla riparazione gratuita.

Apple ha riconosciuto che un ristretto numero di iPhone 6s e iPhone 6s Plus, tutti prodotti tra ottobre 2018 e agosto 2019, potrebbero presentare problemi di accensione a causa del malfunzionamento di un componente interno. Tale difetto riguarda solo i dispositivi all’interno di un preciso intervallo di numeri di serie.

Anche se si tratta di versioni che non è possibile trovare in vendita sul sito Apple già da diversi anni, questo non significa necessariamente che non siano stati più prodotti dall’azienda e commercializzati su store non ufficiali o in mercati emergenti. Chi ha di recente acquistato tale modello, è possibile quindi che abbia tra le mani proprio uno di questi.

Continua a leggere…

© 2020 Maccanismi

UN BLOG DI LUIGI CIGLIANOUp ↑