Ultimo aggiornamento in data

Come risolvere l’errore “Per aprire il software devi installare il runtime Java SE 6 legacy” dopo l’aggiornamento a macOS High Sierra. Per alcuni software di vecchia data è richiesta la versione 6 di Java, tra questi i diffusissimi Photoshop CS5 ed Illustrator CS5. Ecco come procedere.

Ci risiamo. Anche quest’anno dopo aver effettuato l’aggiornamento all’ultima versione di macOS, alcune applicazioni non vogliono avviarsi correttamente e mostrano la tipica finestra d’errore che richiede l’installazione del runtime Java SE 6 legacy.
Se avete già provato ad installare l’ultima release di Java per mac OS (dovrebbe essere la Versione 8 Update 144), non meravigliatevi se il problema persiste.

Installare runtime Java SE 6 legacy

La questione infatti fa riferimento a tutt’altra versione di Java ormai ritenuta obsoleta. Si tratta della versione 6 del pacchetto che veniva incluso nel sistema fino a OS X 10.6 meglio noto come Snow Leopard.
Contando sull’integrazione di Java 6 presente nelle vecchie versioni di OS X, molte applicazioni negli anni si sono appoggiate proprio a tale ambiente che purtroppo, attualmente, non è compatibile con la release più moderna.
A riscontrare il problema troviamo i diffusissimi software Adobe della serie CS5 come Photoshop, Illustrator o Dreamweaver o gli altrettanto famosi Matlab o OpenOffice.

Quindi dopo l’aggiornamento all’ultima versione di macOS High Sierra, per poter tornare ad utilizzare alcuni software diventa indispensabile ricorrere alla vecchia versione di Java anche se questa era già installata prima dell’upgrade.

Problema risolto

Appena comparirà la finestra “devi installare runtime Java SE 6 legacy”, basterà cliccare sul tasto “Ulteriori informazioni…” così da essere subito indirizzati alla pagina del supporto Apple per il download di Java per OS X 2015-001.
Scaricato il pacchetto javaforosx.dmg a questo punto dovremo lanciare l’installazione del runtime necessario per avviare tali applicazioni di vecchia data.
Prima di procedere abbiate solo l’accortezza di chiudere tutte le applicazioni Java ancora in uso, altrimenti l’installazione potrebbe non andare avanti.
Completata l’operazione i software dovrebbero tornare a funzionare correttamente.

Attenzione ad un ultimo piccolo particolare. L’installazione del suddetto “aggiornamento” rimuove il plugin dell’applet Java di Apple da tutti i browser web presenti sul computer. Questo in linea di massima non dovrebbe causare problemi significativi, ma qualora su una particolare pagina web dovesse nascere l’esigenza di utilizzare le applet, cliccando sul link “Plugin mancante” potrete tornare alla versione dell’applet Java di Oracle.