Ultimo aggiornamento in data

Potrà sembravi strano vedere l’immagine del logo di Windows su questo blog, eppure vi assicuro che la notizia che sto per riportarvi riguarda strettamente la Apple.

Il blogger ungherese Szifon ha per puro caso scoperto che sulla pagina del supporto Apple per aiutare le persone ad installare le applicazioni iCloud su Windows, il logo del sistema operativo Microsoft è stato curiosamente ridisegnato.
Dopo aver notato tale stranezza proprio sul sito web della compagnia di Cupertino, Szifon l’ha immediatamente pubblicata sulla pagina Facebook del proprio blog. La notizia così ha rapidamente fatto il giro del mondo.

Proprio al fianco dei loghi di iOS, OS X ed iCloud.com potete notare la versione personalizzata “by Apple” del simbolo che dovrebbe identificare il sistema Microsoft Windows, raffigurato come una imbarazzante finestra grigia su uno sfondo bianco. Sembrerebbe davvero ricordare una vecchia clipart!

Logo Microsoft Windows sul sito di supporto Apple

Dopo le ultime collaborazioni, risulta davvero strano vedere Apple trattare Microsoft in questo modo. Proprio l’anno scorso Microsoft ha fatto di tutto per portare le proprie applicazioni Office anche su iPad.
Senza contare che proprio lo scorso mese, Apple non solo ha introdotto l’iPad Pro, un tablet che dotato di una smart keyboard ed una “pencil” sembra davvero ispirato al Microsoft Surface, inoltre durante il Keynote della sua presentazione, ha addirittura fatto intervenire sul palco un importante dirigente Microsoft per mostrare al pubblico presente le grandi potenzialità di Office sviluppato appositamente per il nuovo dispositivo.
Tuttavia la pagina in questione risulta on line dallo scorso 25 maggio e la strana versione del logo di Windows si mostra ancora visibile a tutti.

Volendo scherzare sulla questione, si potrebbe dire che Apple in questo caso abbia fatto una piccola eccezione tornando ad adottare lo scheumorfismo tanto odiato da Jonathan Ive.
Tornado seri, è probabile invece che si tratti solo di una soluzione temporanea se non di una piccola dimenticanza, ma è risaputo che quando si parla di marchi così importanti è naturale che simili curiosità facciano scalpore o lascino quantomeno sorridere.