Ultimo aggiornamento in data

Differentemente da windows, dove per poter lanciare un’ applicazione ci troviamo quasi sempre a cliccare su collegamenti all’eseguibile del programma, con Os X grazie al modo in cui è strutturato e alla sua geniale natura pacchettizzata, richiamiamo direttamente l’applicazione dalla cartella Applicazioni, dal Dock o dal nuovo Launchpad.
Per cambiare un icona di un app quindi, non possiamo interagire su un suo eventuale collegamento, ma dobbiamo operare direttamente sul suo pacchetto.
L’operazione è molto più semplice di quello che può sembrare. Vediamo quindi come fare.
Scelta l’applicazione a cui vogliamo cambiare l’icona, nel mio caso Twitter per mac,  andiamo a cercarla nel Finder. Il percorso sarà sicuramente (vostro nome)/Applicazioni o se l’applicazione è presente anche sul vostro dock sarà ancora più rapido individuarla.

Clicchiamo con il tasto destro sull’icona da sostituire e scegliamo Opzioni/Mostra nel Finder.
Dalla nuova finestra del Finder, clicchiamo nuovamente con il tasto destro sull’icona dell’applicazione e selezioniamo Mostra contenuto pacchetto.
A questo punto muoviamoci all’interno delle cartella Contents e apriamo la cartella Resources.Al suo interno troveremo diversi file in gran parte riguardanti le caratteristiche grafiche del programma quali pulsanti, immagini ed appunto le icone.
Per velocizzare l’identificazione dei singoli file che realmente ci interessano, possiamo cambiare il metodo di visualizzazione all’interno della finestra mostrando gli elementi in un elenco. Raggruppiamo i file per tipologia e cerchiamo quelli contrassegnati come Icona Apple, ovvero tutti quei file che hanno il suffisso .icns come estensione.Una volta trovati i file di icona che vogliamo sostituire, non ci resta che eliminare quelli attualmente in uso e successivamente copiare nello stesso percorso i nuovi file che intendiamo utilizzare. E’ inoltre molto importante mantenere lo stesso nome dei file che andiamo a sostituire, rispettando anche le maiuscole e le minuscole.
Per quest’ultima operazione all’interno della cartella Resources, per questioni di sicurezza verrà chiesta la password di autenticazione prima di procedere.
Per visualizzare la nuova icona inserita potrebbe esser necessario trascinare nuovamente l’applicazione sul dock, o addirittura in alcuni casi riavviare il sistema.
E ora godiamoci la nostra nuova icona!
Ovviamente, consiglio sempre e comunque di effettuare una copia di backup dei file originali prima di addentravi in queste procedure, per poter tornare allo stato precedente in caso qualcosa dovesse andare storto.
Tuttavia come avete potuto notare le operazioni sono davvero semplici.
Se vi steste chiedendo dove abbia preso la nuova icona di twitter che ho scelto, potete trovarla su deviantART. Si chiama New Twitter Icon ed è un lavoro del designer brasiliano Victor Anselmé che mi ha gentilmente concesso di utilizzare per questo articolo.