File log sincronizzazioni: Errore durante la sincronizzazione

Come risolvere in Microsoft Outlook il problema “File log sincronizzazioni: Errore durante la sincronizzazione della cartella”, da PC Windows 10 o computer macOS.

Nonostante il continuo miglioramento delle applicazioni di webmail, in molti ancora preferiscono ricorrere ai classici client di posta elettronica. Questi infatti danno la possibilità di gestire regole e cartelle per più caselle contemporaneamente, anche con indirizzi di posta elettronica provenienti da provider diversi. Il più diffuso di tutti i tempi è sicuramente Microsoft Outlook, probabilmente il client più completo non solo per sistemi Windows ma anche su macchine dotate di macOS.

Come tutti i software di questo mondo, talvolta è possibile incorrere in piccoli problemi e conflitti con altre applicazioni in uso.
Se stai ricevendo continue email con il seguente messaggio di errore, calma e sangue freddo.
Il problema può essere semplicemente collegato ad un processo bloccato di Outlook che va a compromettere la corretta sincronizzazione IMAP delle cartelle associate all’account in questione.

Continua a leggere…

Un maledetto gadget USB-C risveglia il lato oscuro dell’USB-A

Ammettiamolo, le porte USB-C avvolte creano un po di confusione. Esteticamente il plug si presenta sempre lo stesso ma in realtà troviamo diversi standard, diverse velocità di ricarica, diversa banda per dati e video e, come se non bastasse, tecnologie proprietarie come la Thunderbolt.
Tra tutto questo marasma di specifiche, le porte USB Type-C hanno almeno risolto uno dei più grandi problemi che affligge da sempre l’USB-A: la simmetria della porta. Ora finalmente non è più possibile inserire il cavo USB nel verso sbagliato. Vi sembra poco?
Se come dice la legge di Murphy “Una fetta di pane imburrata cade sempre dalla parte del burro” è altrettanto vero che riuscire ad inserire correttamente un plug USB-A al primo tentativo è statisticamente improbabile.

Continua a leggere…

OPPO in partnership con Defhouse, la casa degli influencer

La DefHouse di Milano è il primo hub di formazione per influencer con otto giovani talenti della comunicazione digitale in grado di mettere insieme qualcosa come 16 milioni di followers con i loro account Instagram e TikTok.L’iniziativa è firmata WSC (Web Stars Channel), la digital company che vanta tra le sue fila i creator più seguiti d’Italia come Favij, i Mates, Giulia Penna, LaSabri e Yotobi.
Non si tratta dell’ennesimo “Grande Fratello”, qui non si viene spiati h24 ma sono gli stessi ragazzi a decidere quando e cosa raccontare del proprio soggiorno. L’unica regola è l’utilizzo dei social come mezzo di comunicazione.

“Una casa ispirata ed aspirazionale per il mondo della GenZ, interattiva e ad alto contenuto tecnologico, studiata nei particolari in modo tale che qualsiasi spazio sia stimolante per produrre un contenuto. Non è quindi solo una semplice location, bensì un vero e proprio media a 360° che comunica con la propria voce, attraverso i propri profili social e quelli degli ospiti”.

Continua a leggere…

Recensione MSI Mouse Clutch GM41 Lightweight

MSI lancia la sua proposta di mouse ultraleggero con un design elegante ed una serie di soluzioni originali: il Clutch GM41 Lightweight combina velocità e comfort offerti ad un prezzo decisamente competitivo.

MSI è diventato uno dei principali marchi sul mercato nella produzione di componenti per PC di un certo calibro, destinati alla sempre più esigente clientela rappresentata dai videogiocatori. Famosa ai più per le sue mainboard ad alte prestazioni, nell’ultimo decennio ha maturato una significativa esperienza anche con i mouse da gioco rilasciando oltre una dozzina di modelli.
Negli ultimi tempi i mouse da gioco di tipo ultraleggero hanno raggiunto un importante consenso anche grazie ai sempre più diffusi Battle Royale dove ogni millisecondo di vantaggio può fare la differenza rispetto agli avversari.
Proprio per venire incontro a questa tendenza, MSI ha rilasciato una personale interpretazione di mouse ultraleggero, totalmente riprogettato e con una serie di soluzioni originali che si dissociano dalla massa.

Continua a leggere…

Come svuotare la cache DNS su Mac

La lista completa dei comandi per effettuare il flush DNS nelle varie versioni di Mac OS X e macOS.

Per reindirizzare un nome di dominio come www.google.com all’indirizzo IP del suo server web è necessario ricorrere ai diffusi server DNS.
Per velocizzare questa operazione, i sistemi operativi operativi più diffusi salvano in locale gli indirizzi già “risolti” in una sorta di tabella comunemente definita cache DNS. Tuttavia, al fine di evitare indirizzamenti obsoleti, ogni record è valido per un determinato intervallo di tempo detto TTL (Time to live) ma talvolta può tornare utile forzare l’aggiornamento della cache manualmente.

Si tratta di un’operazione da effettuare da riga di comando attraverso il classico terminale di sistema. E’ possibile trovare l’applicazione del Terminale all’interno della cartella Applicazioni, sottocartella Utility.

Continua a leggere…

© 2021 Maccanismi

UN BLOG DI LUIGI CIGLIANOUp ↑