Instagram fino a pochi mesi fa prima di essere acquistata da Facebook, era una delle più apprezzate killer application riservate esclusivamente agli utenti iPhone.
Proprio questa sua particolare esclusività è stata una delle caratteristiche che è riuscita a dargli un certo fascino facendola emergere a discapito delle tante, altrettanto valide, applicazioni simili ma multi piattaforma.
Nonostante Zuckerberg dopo l’assimilazione abbia aperto allo sviluppo per gli altri sistemi, primo fra tutti android, Instagram resta tuttavia per molti versi ancora legata agli utenti Mac. Non solo per il gran numero di affezionati storici, ma anche per tutta una serie di applicazioni aggiuntive di terze parti per dispositivi iOS che ne rendono la fruizione e la partecipazione più apprezzabile e gradevole. Sopratutto sull’iPad dove non è stata ancora rilasciata una versione appositamente sviluppata, app come Iris o Instapad Pro permettono di godersi al meglio le gallery a piena risoluzione.
Continue reading