Scopriamo nei dettagli come funziona l’illuminazione ritratto di iPhone 8 Plus ed iPhone X, anche grazie al nuovo spot Apple che mostra i vari risultati ottenibili.

L’iPhone 8 Plus è dotato di una doppia fotocamera da 12 megapixel capace di sfruttare l’innovativa funzionalità “Illuminazione ritratto” di iOS 11.
Questa particolare modalità di scatto è stata sviluppata in seguito ad approfondite ricerche della tecnica fotografica nel campo della ritrattistica e dei principi chiave dell’illuminazione sui volti.
Grazie alla doppia fotocamera ed il processore ISP progettato da Apple in grado di riconoscere la scena, è possibile creare una mappa di profondità e separare il soggetto dallo sfondo.

Sfruttando l’apprendimento automatico è possibile creare punti di riferimento facciali e aggiungere luce lungo i contorni del viso, il tutto incredibilmente in tempo reale.

Tale funzione permette di scattare foto di ritratti con straordinari effetti di luce con una delicata profondità di campo in cinque diversi stili di illuminazione:
Natural Light (messa a fuoco nitida sul volto del soggetto con sfondo sfocato), Studio Light (aspetto pulito con il volto del soggetto ben illuminato), Contour Light (forti ombreggiature con aree più e meno illuminate), Stage Light (illuminazione focalizzata sul volto del soggetto con sfondo completamente nero) e Stage Light Mono (come Stage Light, ma in bianco e nero).

Apple ha anche rilasciato uno spot pubblicitario chiamto Potrait of Her, che mostra nello specifico le varie potenzialità dell’illuminazione ritratto. Lo slogan davvero azzeccatissimo dice “You’ve got a strange effect on me” ovvero “Tu hai uno strano effetto su di me”, riferendosi poeticamente alla luce che, a seconda delle impostazioni scelte, riflette un ritratto completamente diverso.
Il video mostra una giovane cantante che, camminando verso la telecamera, viene ripresa nelle diverse impostazioni d’illuminazione.


Anche se lo spot è incentrato sull’iPhone 8 Plus, tale caratteristica sarà presente anche nell’iPhone 8. Sottolineo inoltre che Apple dichiara che questa specifica funziona di iOS 11 è da ritenersi ancora in versione beta, i vari effetti quindi potrebbero essere successivamente rivisti secondo il feedback degli utenti.