Il nuovo aggiornamento ad iOS 9.3 ha introdotto una serie di attese novità e sistemato diversi bug noti. L’interessante funzione Night Shift permette di regolare automaticamente la luminosità ed i toni di colore in base all’ora del giorno in modo da affaticare il meno possibile la vista.
Non stupitevi però se sul vostro vecchio dispositivo non riuscite ad abilitarla. La modalità Night Shift infatti non essendo compatibile le CPU a 32 bit è quindi disponibile solo per i dispositivi più moderni: iPod Touch sesta generazione, iPhone 5s, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone SE, iPad Air, iPad Air 2, iPad mini 2, iPad mini 3, iPad mini 4 e gli iPad Pro da 9,7 e 12,9 pollici.

L’applicazione Note aumenta la sua sicurezza guadagnando la possibilità di impostare una password o l’associazione un’impronta digitale (solo per i dispositivi con un sensore Touch ID) col la quale proteggere i nostri appunti da occhi indiscreti.
Novità anche nell’App Salute con le nuovi sezioni Peso, Allenamento e Sonno, ed una migliore interazione con le applicazioni di terze parti. Migliorata anche la condivisione dei dati relativi alla salute raccolti da Apple Watch.
Arriva anche la tanto agognata modalità multi utente, per il momento però riservata soltanto agli iPad destinati al settore dell’istruzione. Quindi niente di nuovo se avete un tablet condiviso con tutta la famiglia.

Tutti i problemi di iOS 9.3 e come risolverli

Nonostante siano state rilasciate diverse beta, la versione finale di iOS 9.3 purtroppo ha causato non pochi problemi ad uno svariato numero di utenti.
I possessori dei vecchi iPad 2 si sono ritrovati nell’impossibilità di attivare il dispositivo dopo l’aggiornamento, ma la questione sembra ormai essersi risolta con una correzione rilasciata prontamente da Apple.
Chi ha effettuato subito l’upgrade e si ritrova con il tablet fermo, può far riferimento a questa guida del supporto Apple.
In tanti hanno inoltre riscontrato problemi con la stabilità del Wi-Fi ed un consumo eccessivo della batteria, con un’ autonomia inferiore di circa il 15% rispetto alla precedente versione del sistema.
Ma il vero grosso bug che ha inflitto a quanto pare solo i dispositivi più recenti,riguarda Safari e l’impossibilità di aprire link al suo interno.
In attesa di un bugfix ufficiale, si sono diffuse in rete varie soluzioni provvisorie. Alcuni affermano di aver risolto il problema utilizzando un diverso motore di ricerca (Impostazioni -> Safari -> Motore di ricerca). Un’altra soluzione parrebbe essere quella della disattivazione dei Suggerimenti motore di ricerca e dei Suggerimenti di Safari.
Altri invece consigliano di disabilitare l’utilizzo dei JavaScript (Impostazioni -> Safari -> Avanzate -> JavaScript) e di cancellare i file temporanei (Impostazioni -> Safari -> Cancella dati siti web e cronologia).
Come ultima spiaggia, è sempre possibile optare momentaneamente per un altro browser come Chrome, Firefox o Dolphin Web Browser.
Ad ogni modo è ancora consentito effettuare il downgrade alla versione 9.2.1 (qui potete trovare i file .ipsw per ogni device compatibile), ma secondo MacRumors Apple è già al lavoro alla versione 9.3.1 il cui rilascio sembrerebbe imminente.

Vale la pena aggiornare?

Facendo il punto della situazione, troviamo che l’iPhone 4s, l’iPhone 5 e l’iPhone 5c sono esclusi dalla funzione Night Shift. L’iPad 2 dopo l’aggiornamento ha riscontrato problemi di attivazione, cosa che ora parrebbe risolta. Non si sa con quale criterio, ne quale sia l’elemento scatenante del bug, ma molti tra i possessori degli ultimi modelli di iPhone e iPad si ritrovano invece con il browser Safari totalmente inutilizzabile, cosa piuttosto fastidiosa se pensiamo che diverse funzioni di sistema si appoggiano proprio ad esso.
In termini di prestazioni la nuova versione sistema pare non faccia alcuna differenza rispetto alla vecchia release. Se è pur vero che alcuni riconoscono un piccolo calo nella durata della batteria a causa dell’utilizzo di Night Shift, è sufficiente disabilitare tale funzione per tornare alla normalità.
E’ da sottolineare che non tutti hanno notato problemi, io ad esempio nel bene e nel male non ho notato alcuna sorta di difficoltà.
Fatte queste premesse, io direi di non avere fretta e aspettare. Se proprio siete impazienti di provare le nuove funzionalità c’è sempre la soluzione del downgrade in caso di errori, ma se si usa il device per lavoro io preferirei avere un pizzico di pazienza. Il rilascio di iOS 9.3.1 dovrebbe correggere tutti questi inconvenienti e portare più stabilità.
Come sempre comunque, per effettuare l’aggiornamento, è sufficiente entrare in Impostazioni ->Generali ->Aggiornamento software.

Attenzione! E’ stata rilasciata la nuova versione 9.3.1 di iOS che risolve il fastidioso bug di safari! Potete leggere tutti i dettagli nell’articolo Corretto il bug dei link di Safari con iOS 9.3.1.