Diamo nuova vita alla carica del nostro vecchio iPhone 5 sostituendo la sua batteria facilmente e senza stress, seguendo questi 5 chiari e semplici passaggi.

Se l’iPhone si scarica sempre più velocemente e non è possibile utilizzarlo per più qualche ora senza collegarlo alla presa per la ricarica, ciò significa che sicuramente la sua batteria si sta esaudendo, logorata dai troppi cicli di ricarica. Dopo un paio d’anni di utilizzo costate è normale. La buona notizia è che è possibile sostituire la vecchia batteria dell’iPhone con una nuova che lo riporti allo splendore di un tempo, quando senza problemi, arrivava ancora carico alla sera.

Potete tranquillamente provvedere alla sostituzione in maniera autonoma, risparmiando così parecchi soldi ed evitando di restare per chissà quanto tempo senza smartphone.
Vediamo insieme come sostituire la batteria dell’iPhone 5 in un minuto, seguendo i 5 elementari step della mia guida.

Quale batteria scegliere per l’iPhone 5

Prima di tutto dobbiamo scegliere una nuova batteria valida. Per sostituire la batteria del mio vecchio iPhone 5 mi sono affidato all’ottimo kit Trop Saint OEM con batteria di ricambio interna per Apple iPhone 5 originale da 1440mAh. Al momento, a mio avviso, è senza dubbio il kit batteria con il miglior rapporto qualità/prezzo e le sue positivissime recensioni sullo store Amazon hanno dato piena conferma alle mie impressioni.
Il kit comprende oltre alla batteria OEM, anche una serie di attrezzi necessari per svolgere tutto il lavoro di sostituzione. Tra questi troviamo un cacciavite a taglio da 2,0×40 mm, un cacciavite a croce (Phillips) da 1,2×40 mm, un cacciavite pentalobo (stella a 5 punte) da 0.8×40 mm, una ventosa, una graffetta estrai sim, una leva triangolare in ferro ed una levetta in plastica che funge anche da punteruolo.
A parità di prezzo, rispetto ad altre soluzioni simili gli attrezzi non sono affatto scadenti. La grande qualità dei cacciaviti mi ha lasciato davvero stupito, sopratutto calcolando che si trovano praticamente in regalo nella confezione. Non dobbiamo sottovalutare questo aspetto in quanto, facendo affidamento su attrezzi usa e getta si rischia di spanare le minuscole viti dell’iPhone, rendendole quindi impossibili da svitare in futuro oltre che esteticamente sgradevoli.

Attrezzatura per sostituire la batteria dell'iPhone5

Come sostituire la batteria dell’iPhone 5

Scelta la nostra batteria di ricambio e predisposti tutti gli attrezzi necessari per il lavoro, vediamo ora come procedere con la sua sostituzione in 5 semplici e chiari passaggi.
Abbiate l’accortezza di predisporre una tazzina o un posacenere per raccogliere le piccole viti e le altre parti che andremo a smontare.

Primo step: rimuovere la sim.
Come prima cosa rimuoviamo il carrello con la sim del nostro operatore telefonico. Se non trovate più la graffetta originale uscita nella confezione dell’iPhone, per fortuna con il kit della Trop Saint ne troverete una nuova inclusa.

Secondo step: svitare le due viti poste nella parte bassa dell’iPhone.
Svitiamo le due viti situate ai lati della porta lightning (la presa per la ricarica) posta nella parte bassa dell’iPhone. Per farlo dovremo ricorrere al cacciavite pentalobo, per intenderci quello di color arancione compreso nel kit della Trop Saint.

Terzo step: sganciare lo schermo.
Svitate le due viti potremo quindi sganciare lo schermo dalla scocca dell’iPhone. Per farlo dovremo applicare la ventosa sul display e tirarla dalla parte bassa del telefono, ovviamente prestando attenzione di non rompere nulla. Appena noteremo un accenno di distacco dalla scocca, potremo completare l’opera aiutandoci con la levetta triangolare in ferro a forma di plettro di chitarra.
Evitando di graffiare la scocca siate risoluti nell’operazione, ma attenzione perché il display resterà comunque attaccato al telefono da tre cavetti posti in alto in corrispondenza del pulsante di accensione.

Quarto step: rimuovere lo schermo.
Sganciato lo schermo dalla scocca, provvediamo a rimuoverlo completamente svitando le tre viti a croce (cacciavite verde) poste sopra la placchetta metallica che copre gli attacchi dei tre cavetti dello schermo. Rimossa la placchetta potremo sganciare gli attacchi dei cavi facendo lievemente leva con il punteruolo in plastica.
Sganciati i cavetti ora il display starà totalmente rimosso.

Rimozione schermo iPhone 5

Quinto step: sostituire la vecchia batteria.
Abbiamo quasi concluso il lavoro. Svitiamo le tre viti a croce (cacciavite verde) poste sopra le due placchette in metallo che ricoprono l’attacco della batteria. Rimuoviamo le placchette e sganciamo l’attacco della vecchia batteria utilizzando la levetta di plastica.
Ora che abbiamo quasi finito dovremo affrontare quella che paradossalmente è la parte più antipatica dell’intero lavoro, ovvero rimuovere la batteria.
In apparenza potrebbe sembrare operazione molto facile ma il resistente nastro biadesivo utilizzato per fissarla alla scocca è particolarmente fastidioso.
Per rimuoverla dovremo utilizzare la levetta triangolare in ferro e fare pressione in vari angoli facendo molto attenzione a dove facciamo forza.
Potremo aiutarci anche alzando la linguetta di plastica posta al disotto della batteria, la riconoscerete dalla scritta “Authorized Service Provider Only”.
Rimozione batteria iPhone 5
Rimossa la vecchia batteria potremo finalmente sistemare la nuova e rimontare il tutto seguendo al contrario i passaggi svolti fino ad ora.
Prima di procedere, per maggiore chiarezza sullo svolgersi delle operazioni vi consiglio vivamente di guardare il video proposto di seguito.

Testiamo la nuova batteria e verifichiamo i suoi cicli di ricarica

Ovviamente la batteria nuova di zecca, dopo esser stata a lungo a riposo non avrà una carica completa.
Prima di procedere con una lunga ricarica rigeneratrice, volendo è possibile testare la verginità della nuova batteria controllando i suoi cicli di ricarica.
Per controllare i cicli di ricarica della batteria io mi affino al programma iBackupBot, disponibile anche in versione trial sia per sistemi Mac che per Windows.
Per farlo, dopo averlo installato, avviamo il programma e colleghiamo l’iPhone al computer. A questo punto selezioniamo il nostro dispositivo sotto la colonna Devices a sinistra e dalle informazioni del nostro iPhone situate nella schermata a destra clicchiamo sulla scritta More Information. Come prima cosa vi verranno elencate proprio le informazioni riguardante la batteria montata all’interno del dispositivo.
Come potete vedere i risultati che ho ottenuto dopo la sostituzione della vecchia batteria con una nuova OEM sono significativi e potete notare che effettivamente la nuova presenta realmente 0 cicli di ricarica. Cosa tutt’altro che scontata quando si opta invece per batterie economichissime e di scarsa qualità.

Cicli di ricarica della vecchia e della nuova batteria per iPhone 5

Di solito questo genere di batterie al litio hanno una durata stimata tra i 300 e 500 cicli di ricarica, poi degradandosi queste abbassano man mano la loro piena capacità.
In tre anni di utilizzo constate, la vecchia batteria del mio iPhone 5 aveva accumulato ben 726 cicli di ricarica completi, riducendo così la sua capienza di carica di oltre due terzi.

Conclusioni

Seguendo i 5 passaggi da me illustrati e avvalendosi anche del video che ho incorporato nell’articolo, la sostituzione della batteria dovrebbe rilevarsi davvero una cosa semplicissima e sicuramente molto meno preoccupante di quanto si potesse immaginare.
Vi consiglio ancora una volta di scegliere con cura la nuova batteria sostitutiva e di prestare attenzione anche all’attrezzatura compresa nel kit.
Il prezzo medio per questo genere di prodotti si aggira intorno alla ventina di euro. I kit di batteria di ricambio per iPhone 5 non sono tutti uguali, io ho scelto la soluzione proposta da Trop Sanit e dopo diverse settimane di utilizzo mi ritengo davvero molto soddisfatto del mio acquisto.
Il mio vecchio iPhone 5 ora è praticamente rinato con una carica della batteria che arriva abbondantemente fino a fine giornata, anche dopo ore di intenso utilizzo.