Vale la pena installare l’ultima versione di iOS sugli iPhone e gli iPad più vecchi?
O forse è meglio restare ad iOS 8? Fare o no l’aggiornamento? Ecco le risposte.

E’ trascorsa esattamente una settimana dall’aggiornamento alla nuova versione 9 di iOS ed in questi giorni ho avuto modo di constatare a fondo le differenze in termini di prestazioni e durata della batteria rispetto alla vecchia versione 8.
Nello specifico mi riferisco a dispositivi non più giovanissimi come il mio iPhone 5, l’iPhone 4S di mia moglie e l’iPad 3 di mia madre.
Posso quindi fare un punto della situazione piuttosto completo sui vantaggi o gli svantaggi a cui si può andare in contro passando alla nuova release.

Senza entrare nello specifico delle tante nuove funzioni introdotte, molte delle quali riservate solo ai dispositivi più nuovi, con iOS 9 troviamo anche diversi cambiamenti all’interfaccia grafica davvero gradevoli come il nuovo sistema per lo switcher delle app aperte in background.
Devo dire che sul mio iPhone 5 non ho notato particolari rallentamenti ne un aumento della durata della batteria. Situazione simile anche per l’iPad 3.

A stupirmi è stato in verità l’iPhone 4S che con i suoi fieri 4 anni di età, dopo l’aggiornamento non solo è parso anche leggermente più scattante di prima ma ha fatto notare anche un piccolo incremento nella durata della batteria.
Avendo effettuato l’aggiornamento direttamente dallo smartphone, credo che le cose potrebbero andare ancora meglio effettuando una installazione del sistema completamente ex novo tramite iTunes.

Il famoso sito ars technica ha effettuato una comparativa delle performance e i suoi risultati confermano le mie teorie.
Anche se non possono determinare la reattività complessiva del sistema, dai loro test effettuati risulta che i tempi per il lancio delle principali applicazioni restano quasi invariati.
Mentre come avevo già constatato con mia moglie, confermano che l’autonomia su iPhone 4s ne beneficia leggermente.

Il nuovo iOS 9 è compatibile con tutti i nuovi devices e quelli che erano in grado di supportare iOS 8, quali:

  • iPhone 4s
  • iPhone 5
  • iPhone 5c
  • iPhone 5s
  • iPhone 6
  • iPhone 6 Plus
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPad 2
  • iPad terza generazione
  • iPad quarta generazione
  • iPad Air
  • iPad Air 2
  • iPad mini
  • iPad mini 2
  • iPad mini 3
  • iPad mini 4
  • iPad Pro
  • iPod Touch quinta generazione

Tirando le somme, mi sento di consigliare a tutti il passaggio ad iOS 9. Le prestazioni resteranno pressappoco le stesse se non addirittura migliori in taluni casi.
Come per tutte le major release, sarebbe buona regola installare il sistema ripartendo da zero e quindi non come aggiornamento collegando il dispositivo al computer e utilizzando iTunes. Inutile dire che ovviamente, in tal caso, sia molto importante effettuare prima un bakcup completo dei propri dati e delle applicazioni.

Ad ogni modo vi ricordo che una prima beta di iOS 9.1 è già stata messa a disposizione degli sviluppatori. Sebbene le novità sembrino per ora riguardare solo una nuova serie di emoji, sono previste anche una serie di fix e miglioramenti per un ulteriore guadagno delle prestazioni. Il rilascio di questo upgrade dovremo con grande probabilità attendere almeno fino al lancio sul mercato dell’iPad Pro.