Chi? Sono Luigi Alfredo Cigliano, informatico e web designer freelance dalla verde isola d’Ischia. Appassionato di computer fin dallo stato embrionale, navigo in rete con il vento in poppa dal lontano 1996.
Proprio in quel periodo, Steve Jobs dopo dieci anni di allontanamento, tornava ad assumere la carica di CEO dell’azienda da lui creata, portando dietro con se tutto l’innovativo lavoro sviluppato dalla NeXT, gettando così le prime basi per il sistema Os X e la Apple come la conosciamo oggi.

Come? Una storia a lieto fine.
Il mio primo prodotto Apple risale a quasi un decennio fa, un ipod nano di seconda generazione. Devo ammettere che a quel tempo, nonostante il design adorabile e l’ottima qualità costruttiva, non ne rimasi particolarmente colpito.

Sentivo troppo la mancanza di un ricevitore radio fm e il mio rapporto con iTunes non era dei migliori.

Affascinato dal sistema operativo, dalla qualità delle applicazioni e dalle numerose potenzialità del multitouch nel dicembre del 2009 decisi di mandare in pensione il mio fidato Nokia N95 acquistando un iPhone 3G S.
Ricordo ancora perfettamente la sensazione che mi scosse appena lo tirai fuori dalle confezione. Quello che avevo tra le mani era un oggetto magico.

Qualcosa in me stava cambiando e proprio un anno fa decisi di fare il grande salto. Dopo anni e anni di convinto e fiero utilizzo di Windows sentivo che i tempi erano maturi per svoltare completamente ad Apple.
Il mastodontico schermo da 27 pollici a led che avevo avuto modo di vedere all’opera nel laboratorio informatico dove lavoravo non mi lasciò dubbi sulla scelta, il nuovo iMac sarebbe stato il mio nuovo fedele compagno.

Ho sempre sentito dire che una volta passati al mondo Mac diventa difficile tornate in dietro. Solo ora capisco il significato di quelle parole.
Semplicità, essenzialità, purezza di design, qualità costruttiva e dei materiali il tutto abbinato ad un sistema operativo cucito su misura.
Un ecosistema dove tutti i vari aspetti si sposano armoniosamente.
Ancora oggi, prima di andare a dormire mi capita di osservarlo acceso sulla mia scrivania, con gli stessi occhi di un uomo innamorato.

Perchè? In questo primo anno di utilizzo ho dovuto riadattare tutte le mie vecchie conoscenze informatiche a questo nuovo habitat e ho deciso così di tenere nota di tutti i software, i trucchi e i meccanismi, per far girare al meglio il mio gioiello Apple.
Ho dato vita così a questo blog, una sorta di quaderno per gli appunti online dove annotare le mie conoscenze in merito.
A tal proposito difficilmente mi occuperò di news o di sterili voci di corridoio su fantomatici nuovi prodotti.
La scelta del nome del sito è stata semplice, il gioco di parole dovrebbe essere chiaro.